Trova le risposte!
Dalla scoperta del fuoco al calore prodotto per combustione, alla pila di Volta e le lampadine di Edison. Un viaggio tra passato, presente e ... futuro dell'energia.

Altri articoli della stanza Storia dell'Energia

Creato da Francesco Asdrubali « clicca sul nome per leggere il curriculum dell'autore

La sfida dell'energia - Francesco Asdrubali -

Il nucleare è pericoloso, termovalorizzatori e rigassificatori sono altamente inquinanti, il carbone pulito è una grande truffa: la cosiddetta "sindrome NIMBY" ("Not In My Back Yard") ha fatto proseliti in tutta Europa, complice sovente una cattiva stampa, o l’interesse di lobbies politiche o commerciali. Ma, di fronte all’emergenza climatica, è arrivato il momento di sfatare tutti i miti costruiti intorno al tema dell’energia, miti che hanno tenuto l’Italia lontana dal grande slam dell’approvvigionamento e della diversificazione.

Il recente Rapporto dell’Istituto Internazionale per i Cambiamenti Climatici (IPCC) ha destato grande scalpore nell’opinione pubblica, con l’annuncio che la temperatura del pianeta va aumentando molto rapidamente per colpa dell’uomo (l’incidenza antropogenica è stata stimata pari al 90%). Gli accordi di Kyoto per frenare le emissioni di gas climalteranti sono praticamente falliti; salvo qualche incisiva azione dell’Unione Europea, allo stato attuale non esiste una politica energetica mondiale e la battaglia per la difesa dell’ambiente rischia di essere fortemente compromessa.

Ma come si può invocare una politica, un’etica comune, se alla popolazione, che è al tempo stesso l’attrice e la spettatrice principale di ciò che sta avvenendo, si continuano a fornire notizie false e allarmistiche ?

Non è vero che le "energie RINNOVABILI" (sole, vento, acqua, geotermia), che pure sono preziosissime, potranno mai da sole risolvere il problema e deve essere ben chiaro che molte di esse sono al momento costose. Il nucleare non è un tabù di cui non si possa discutere, e gli attuali reattori non hanno niente a che vedere con Chernobyl in fatto di sicurezza. Tutti dovrebbero essere informati che i moderni "termovalorizzatori", che bruciano i rifiuti urbani e producono calore ed elettricità, sono molto meno inquinanti delle discariche e che il cosiddetto "carbone pulito" é un sistema allo studio di tutti i Paesi più progrediti e che già da ora consente bassissimi livelli di emissione di inquinanti.

Resta una grave incognita: il risorgente nazionalismo di alcuni Paesi, l’inconcepibile scontro tra due grandi culture come quelle cristiana e islamica, il sia pur tiepido accenno ad un ritorno alla guerra fredda, permettono di sperare in una politica energetica comune, capace di dare una risposta ad un problema globale quale è quello della difesa dell’Ambiente, per noi e per i nostri figli?

Sono questi alcuni dei temi affrontati dagli Autori con un linguaggio piano, accessibile ai non addetti ai lavori, senza rinunciare tuttavia al rigore professionale, garantito da una lunga attività universitaria nel mondo ambientale e dall’esame di una bibliografia internazionale aggiornata e di sicuro livello scientifico.

Gino Moncada Lo Giudice, Francesco Asdrubali: "LA SFIDA DELL’ENERGIA Cambiamenti climatici,
energia e ambiente in un mondo inquieto",
Franco Angeli, Milano 2007,

http://www.francoangeli.it/Ricerca/Scheda_Libro.asp?CodiceLibro=1820.178