Trova le risposte!
Forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano in tempi brevi come il sole, il vento, l’acqua, le biomasse, la geotermia e tutte le fonti assimilabili.

Altri articoli della stanza Fonti Rinnovabili

Le Fonti di Energia Rinnovabili

Le fonti “RINNOVABILI” di energia sono quelle fonti che, a differenza dei combustibili fossili e nucleari destinati ad esaurirsi in un tempo definito, possono considerarsi inesauribili.

Le fonti RINNOVABILI possiedono due caratteristiche fondamentali, che rendono auspicabile un loro maggior impiego: la prima consiste nel fatto che esse rinnovano la loro disponibilità in tempi brevi; l’altra è che, a differenza dei combustibili fossili, il loro utilizzo produce un INQUINAMENTO ambientale del tutto trascurabile.

Esistono comunque alcuni limiti che ne ostacolano il pieno impiego.
Le fonti RINNOVABILI forniscono energia in modo intermittente.
Questo significa che il loro utilizzo può contribuire a ridurre i consumi di combustibile nelle centrali convenzionali, ma non può sostituirle completamente.
Inoltre, per produrre quantità significative di energia, spesso è necessario impegnare rilevanti estensioni di territorio.

Sono fonti RINNOVABILI di energia:

Energia solare fotovoltaica: produzione di energia elettrica direttamente dalla radiazione solare attraverso l’utilizzo di materiali “semiconduttori”;

Energia solare termica: produzione di acqua o aria calda attraverso sistemi che utilizzano il calore del sole, può essere utilizzata in piccoli impianti per usi domestici, oppure concentrata attraverso specchi in grandi centrali per produrre elettricità;

Energia eolica: conversione dell’energia del vento in energia meccanica attraverso l’utilizzo di aerogeneratori;

Energia da biomasse: energia derivante da processi di combustione di materiale organico; ad esempio BIOCARBURANTI derivati da prodotti agricoli (colza, mais, ecc.) che consentono un abbattimento significativo delle emissioni inquinanti e di ANIDRIDE CARBONICA;

Energia geotermica: energia proveniente dalla struttura terrestre, sfruttata per la produzione di energia elettrica;

Energia dal mare: produzione di energia mediante lo sfruttamento del moto ondoso, delle maree, delle correnti e dei gradienti termici;

Energia idroelettrica: l’energia cinetica dell’acqua viene trasformata in energia meccanica da una turbina idraulica accoppiata ad un generatore elettrico.


Tratto da ENEA "Clima e Cambiamenti Climatici"