Trova le risposte!
Usi e soluzioni atti a ridurre i consumi d'energia necessaria allo svolgimento delle varie attivitą, come la cogenerazione o la trigenerazione energetica, residenziale e non.

Altri articoli della stanza Risparmio e Usi Finali

Creato da Ugo Spezia « clicca sul nome per leggere il curriculum dell'autore

Caratteristiche del sistema elettrico nazionale - Ugo Spezia -

La domanda di energia elettrica continua ad aumentare, in Italia come in tutti i paesi industrializzati, a un tasso costante ed elevato.
Dal 1963 al 2006 il prodotto interno lordo del paese è aumentato di 3,5 volte e il consumo complessivo di energia è aumentato di 2,8 volte, mentre il consumo di energia elettrica è aumentato di 5 volte.

 

 

 CONSUMO INTERNO LORDO DI ENERGIA a fronte dell'andamento della popolazione e del PIL.
(Fonte: TERNA -GSE, 2007)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A partire dalla fine degli anni Settanta il fabbisogno elettrico italiano è stato soddisfatto ricorrendo in maniera crescente alle importazioni dirette di elettricità.
Le importazioni di energia elettrica dall’estero sono decuplicate negli ultimi 25 anni.



Andamneto delle Importazioni di Energia Elettrica (Fonte: Terna-GSE,2007)

L’importazione di elettricità (di fonte nucleare) consente di ridurre il costo medio del kWh immesso in rete, ma è limitata dalla saturazione della portata degli elettrodotti esistenti.
Dal punto di vista strutturale il sistema elettrico nazionale si caratterizza come segue:




















Copertura del fabbisogno elettrico nazionale nel 2005 (Fonte: Terna-GSE,2007)

― assenza di un contributo nucleare;
― dominanza della componente termoelettrica (81,3% della produzione nazionale, 70% dell’elettricità immessa in rete);
― forte componente di importazione (13,9% dell’elettricità immessa in rete);
― significativa componente idroelettrica (11,9% della produzione nazionale, 10,3% dell’elettricità immessa in rete);
― limitata componente geotermica (1,8% della produzione nazionale, 1,5% dell’elettricità immessa in rete;
― limitato contributo delle nuove fonti RINNOVABILI (biomasse e rifiuti, eolico, FOTOVOLTAICO) che totalizzano il 2,8% della produzione nazionale e il 2,4% dell’elettricità immessa in rete.

In conseguenza della forte dipendenza dalle fonti di importazione (85%) e in particolare dal GAS NATURALE, il sistema elettrico nazionale è caratterizzato da costi di produzione molto elevati, che portano il prezzo del kWh fatturato all’utenza ai livelli più elevati in Europa:


 


















Prezzi finali dell'energia elettrica in euro/kWh. Utenze Industriali (Fonte: Eurostat, 2007)





















Prezzi finali dell'energia elettrica in euro /kWh. Utenze domestiche 8Fonte: Eurostat, 2007)


Tratto da "L'Opzione Nucleare in Italia"  AIN a cura di Ugo Spezia