Trova le risposte!
Un viaggio esclusivo all'interno dell'energia, concepito e realizzato attraverso nuovi strumenti e linguaggi dove si stimola l'interesse e la creatività dei visitatori.
Ti trovi in: Museo Energia > Profilo Utente
Profilo di Benedini
  Nome: Benedini  - 

Curriculum di Marcello Benedini

Notizie generali
• Nato nel 1932, si è laureato a Padova in Ingegneria Civile Idraulica nell'anno 1957.
• Assistente alla Cattedra di Idraulica dell'Università di Padova nel periodo 1957-61. Responsabile di ricerche sperimentali su modelli nei laboratori dell’Istituto di Idraulica.
• Assunto alle dipendenze del CNR, in qualità di Ricercatore, nel 1962 veniva assegnato al Centro Veneto di Ricerche Idrauliche del CNR operante presso l'Università di Padova, ove rimaneva fino al 1968, data del suo trasferimento all'Istituto di Ricerca sulle Acque del CNR.
• Nel 1965, in seguito a concorso nazionale, è stato assegnatario di borsa di studi NATO per ricerche sulla meccanica dei fluidi, dapprima presso l'Università di Liverpool e successivamente presso il National Engineering Laboratory di East Kilbride, nel Regno Unito  .
• Nel 1968 conseguiva la Libera Docenza in Idraulica.
• Il 1° ottobre 1969 veniva chiamato alla sede centrale di Roma dell'Istituto di Ricerca sulle Acque, ove gli veniva affidata la responsabilità del settore  Gestione Risorse Idriche e Idrogeologia, incarico che ha ricoperto ininterrottamente fino al collocamento a riposo, avvenuto il 31 maggio 1999.
• Nel 1975, in seguito ai risultati di concorso nazionale, è stato nominato Direttore di Ricerca CNR.

Attività svolta
In passato ha svolto attività di ricerca in diversi settori dell'Idraulica applicata, relativi soprattutto ai fenomeni fluviali, con l'impiego di grandi modelli idraulici, con particolare riguardo alla progettazione di grandi impianti idroelettrici.
Nel settore della metrologia idraulica ha svolto ricerche sui misuratori di portata e di velocità.  Nell'organizzazione e nello sviluppo dell'Istituto di Ricerca sulle Acque del CNR, ha curato soprattutto aspetti fondamentali ed applicativi di avanzate metodologie, per lo studio di complessi problemi gestionali in grandi aggregazioni di risorse idriche.

Nell'ambito delle attività di ricerca presso l’Istituto di Ricerca sulle Acque del CNR ha diretto lo studio interdisciplinare per la pianificazione e gestione delle risorse idriche del Bacino del Tevere e l’analogo studio relativo all'acquifero pugliese.
Nel periodo 1976-1982 ha diretto il Sottoprogetto "Acqua" nel Progetto Finalizzato CNR "Promozione della qualità dell'Ambiente".
Nel periodo 1984-85 ha diretto il Progetto Strategico CNR "Rete Scientifica a Sostegno della Salvaguardia Ambientale".

Incarichi  e partecipazioni
Ha partecipato, quale esperto di settore, ai lavori della Commissione Interministeriale, insediata presso il Ministero Lavori Pubblici, per l'applicazione della Legge 319/1976.
E’ stato consulente della Commissione Europea per i problemi delle risorse idriche nei Paesi comunitari.
E' stato responsabile della delegazione italiana al Water Sector Group dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OECD) dal 1972 al 1979 ed ha partecipato in qualità di esperto dell'Italia a numerose delegazioni internazionali per lo studio e l'applicazione di normative ai problemi delle acque.
E' stato consulente per il Ministero dell'Industria della Repubblica Popolare della Somalia in Mogadiscio.
E' Membro effettivo dell'Associazione Idrotecnica Italiana, dell'International Association for Hydraulic Research e dell'Interational Water Resources Association, dove ha anche ricoperto incarichi nei rispettivi Consigli Direttivi. E' socio fondatore dell’European Committee for Water Resources Management.
Nel periodo 1988-94 è stato Presidente della Commissione Italiana per i Rapporti con l'International Institute for Applied Systems Analysis e Membro effettivo del Council del medesimo Istituto.
E' stato consulente di enti pubblici locali per problemi di gestione delle risorse idriche e di protezione delle acque. E' iscritto all'albo dei consulenti della FAO e del Dipartimento di Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Esteri per i problemi di gestione delle acque.

Attività didattica
Durante l’appartenenza al Consiglio Nazionale delle Ricerche è stato docente in corsi internazionali di specializzazione post-universitari, quali, principalmente:
• il Corso Internazionale post-Universitario di Idrologia "D. Tonini", presso l'Università di Padova,
• l’International Advanced Course on Water Resources Management, presso l'Università Internazionale per Stranieri di Perugia.
• Il Corso Internazionale sulla Gestione delle Risorse Idriche presso l’Istituto “VITUKI” di Budapest.
Nel 1983 è stato Docente di "Risorse Idriche" all'Università Nazionale Somala di Mogadiscio
E' insignito del "Lecturer Award" dell'International Association for Hydraulic Research ,  per l'attività svolta  nel 1990 in Paesi emergenti.

L'attività svolta è documentata in oltre un centinaio di pubblicazioni ed in rapporti e contributi scientifici, nonché nella partecipazione ad importanti incontri nazionali ed internazionali nelle discipline interessate.

 
» Indietro