Trova le risposte!
Un viaggio esclusivo all'interno dell'energia, concepito e realizzato attraverso nuovi strumenti e linguaggi dove si stimola l'interesse e la creatività dei visitatori.
Ti trovi in: Museo Energia > Profilo Utente
Profilo di Bellingeri
  Nome: Bellingeri  -  Interventi: 1 - Ultima connessione: 28-11-2012 [13:02:02]

Curriculum di Giampiero Bellingeri

Nato nel 1950.
1969: Maturità classica al “Liceo-Ginnasio Daniele Manin” di Cremona.
1974, Ottobre –  1975, Maggio: borsa di studio annuale presso la “Dil, Tarih – Coğrafya Fakültesi”, Università di Ankara, dove segue corsi di Letterature turca, repubblicana e ottomana.
1975, Giugno: Laurea in Lingue e Letterature Orientali, con una tesi sui “ Materiali per una comparazione delle versioni del Köröğlu” presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia (110 e lode).
1975, Luglio – Settembre: Soggiorno a Zenjan (Iran, Azerbaigjan) per approfondire la conoscenza di turco azeri e persiano. Risultato del soggiorno è la pubblicazione della prima traduzione in lingue europee, dal turco azeri, del celebre poemetto “Heydarbâbâ” del poeta Shahriyâr (seguono la traduzione tedesca e francese).
1976 – 1978: Borsa di studio “G. Levi Della Vida” dell’Accademia Nazionale del Lincei per discipline islamistiche. Ricerche ed esercitazioni presso il Seminario di Iranistica, Uralo-Altaistica e Caucasologia dell’Università di Venezia, diretto dal prof. Gianroberto Scarcia.
1977, Agosto – Settembre: soggiorno presso i Turkmeni di Gombad-e Kâwus (Iran nord-occidentale), per ricerche linguistiche e studio del poeta Makhtumquli (18° sec.), iniziatore della moderna letteratura turkmena.
1978, Luglio – Settembre: soggiorno nel Fârs (Iran) presso le tribù turcofone Qashqâ’î, registrazione della produzione letteraria orale. Raccoglie un cospicuo numero di quartine (yer), utili alla conparazione con lo stesso genere letterario diffuso presso i popoli turche del sud-est.
1978, Ottobre: incaricato di Lingua e Letteratura Turca (raddoppio).
1982, Aprile: ospite dell’Accademia delle Scienze della Repubblica Socialista Sovieytica d’Azerbaigian, Istituto di Letteratura “Nizami”, Baku. Studio della cultura azeri del 18° sec. Dell’opera di M. P. Vaqif, dell’interazione con la cultura russa e armena.
1986: professore associato di Lingua e Letteratura Turca. Dal 1986 è titolare dell’insegnamento di Lingua e Letteratura Turca presso l’università Ca’Foscari di Venezia.
1989: professore associato confermato.
1995, Agosto: a Copenhagen eletto nel Comitato scientifico-organizzativo internazionale dell’ESCAS (European Society of Central Asian Studies).
1998, Ottobre (8-10): organizza il VI ESCAS Seminar, presso la “Fondazione G. Cini”, Venezia, con 50 partecipanti.
2000, socio fondatore del Centro “MERIFOR – Mediterraneo Ricerca e Formazione” ONLUS, con sede presso la VIU (Venice International University), Isola di S. Servolo, Venezia. Nell’ambito di MERIFOR contribuisce all’organizzazione del Seminario “La Turchia oggi”, presso la VIU, 15-16 Dicembre 2000.
2001: nominato membro del Comitato scientifico della rivista “Eurasian Studies”, The Skilliter Center for Ottoman Studies, Newham College, Cambridge – Istituto per l’Oriente C. A. Nallino, Roma.
2005, 28 Settembre-1 Ottobre: Organizzazione presso l’università Ca’Foscari di Venezia del “X Congress of the Association for the Economic and Social History of Ottoman Empire” (con la dott.ssa Vera Costantini).
2007, 26 giugno-3 agosto: tiene per la “Ca’ Foscari – Harvard Summer School”, con V.Costantini, lezioni sul tema “The Serenissima, the Ottomans and the Other Turks: Venice, Istanbul and Central Asia after Marco Polo”.
  Pubblica un saggio e diverse schede per il catalogo della mostra “Venezia e l’Islam” (già a Parigi, all’Institut du monde Arabe, e a New York, al Metropolitan Museum) in programma da luglio a novembre in Palazzo Ducale a Venezia.
2008, 13 settembre, riceve una menzione per l’attività traduttoria al Premio Procida-Elsa Morante, (con P. Ragazzi).
2008, 15 dicembre, gli è conferito il Premio Nazionale per la traduzione 2008 (Ministero dei Beni Culturali…), per l’importante attività traduttoria (premio speciale).
2009, Curatela della Mostra e del Catalogo bilingue Venezia e Istanbul in epoca ottomana/Osmanlı Döneminde Venedik ve Istanbul, Milano, Electa 2009,  299 pp. (con N. Őlçer, direttore del Museo Sakip Sabancı). La Mostra espone duecentotrenta opere circa, messe a disposizione, per la maggior parte, dalla Fondazione dei Musei Civici Veneziani, nonché dai Musei d’Istanbul (Topkapı, Pera, Nedim Tör, Sabancı); è stata curata dal sottoscritto e da G. Romanelli, e coordinata da C. Tonini,  per conto del Ministero degli Affari Esteri in occasione della visita di Stato in Turchia del Presidente della Repubblica Italiana, S. E. Giorgio Napolitano e del Ministro degli Esteri F. Frattini. E’ ospitata  sul Bosforo, presso il Museo Sakip Sabancı a Emirgân, Istanbul, dal 18 novembre 2009 fino al 28 febbraio 2010.
 
I filoni di ricerca seguiti da G. Bellingeri sono: la letteratura d’espressione turca in Iran e Transcaucasia (XVI-XX sec.); i rapporti culturali turco-veneti nel XVIII secolo; le relazioni letterarie turco-russe, nel Caucaso e nelle steppe centrasiatiche, in epoca zarista e sovietica; le indagini sui testi letterari in turco ottomano presenti nelle biblioteche e negli archivi di Venezia (le glosse turche del romanzo d’Alessandro dell’Istituto Ellenico di Venezia; il Mappamondo cordiforme turco-veneziano di ”Cazi Acmed” della Biblioteca Nazionale Marciana); le descrizioni e le notizie dei popoli turchi del Caucaso e dell’Asia Centrale nelle fonti venete posteriori a Marco Polo e fino alla caduta della Repubblica (il tutto riflesso nelle sue pubblicazioni); nonché la letteratura turca contemporanea, della quale ha fra l’altro tradotto e fatto conoscere in Italia autori quali Orhan Pamuk, Yahya Kemal, Yakup Kadri Karaosmanoğlu, Nâzım Hikmet, Mario Levi, Sunay Akın, Ahmet Altan, Oğuz Atay. Si allega l’elenco delle pubblicazioni.

Pubblicazioni

1. Frammenti di Orhan Veli, “Annali di Ca’ Foscari”, XIV, 3, 1975 (serie orientale, 6), pp. 11-22.
2. Heydarbâbâ, “Annali di Ca’ Foscari”, XV, 3, 1976 (serie orientale, 7), pp. 41-73.
3. Sul prototipo iranico del “Kïr-at”, in Studi Iranici, Pubblicazione del Centro Culturale Italo-Iraniano, Roma, 1977, pp. 223-245.
4. L’artificio di Tarzi Afshâr, “Oriente Moderno”, LVIII, 7-8, luglio-agosto 1978, pp. 327-339
5. Una recente ricognizione fra gli Shâhseven della Khamse, “Oriente Moderno”, LVIII, 11, novembre 1978, pp. 555-561
6. Venti poesie del primo Orhan Veli, “ Il Veltro, rivista della civiltà italiana”, 2-4, XXIII, marzo-agosto 1979, pp. 455-467.
7. Sulla possibile funzione di “sarimsaq oti” in un passo del Dede Qorqut, “Annali di Ca’ Foscari”, XVIII, 3, 1979 (serie orientale, 10), pp. 39-46.
8. Le quartine di Mirzâ Àlî Mojuz Shabistarî, “Quaderni del Seminario di Iranistica, Uralo-altaistica e Caucasologia dell’Università degli Studi di Venezia”, n. 2, (Zurvân e Muhammad. Comunicazioni iranistiche e islamistiche presentate al Primo Simposio Internazionale di Cultura Transcaucasica, Milano - Bergamo - Venezia, 12-15 giugno 1979),Venezia 1979, pp. 51-59.
9. Settanta quartine Qashqâ’î, in G. Scarcia (a c. di), La Bisaccia dello Sheikh, Omaggio ad Alessandro Bausani Islamista, “Quaderni del Seminario di Iranistica, Uralo-Altaistica e Caucasologia dell’Università degli Studi di Venezia”, n. 19, Venezia 1981, pp. 321-338.
10. Elenco dei Qishlaq (‘quartieri invernali’) Afshar secondo la “Tarikh e Afshariye” di Qasem Khan Jehanshahlu, in ‘Soltaniye III’, “Quaderni del Seminario di Iranistica, Uralo-altaistica e Caucasologia dell’Università degli studi di Venezia”, n. 9, 1982, pp. 57-60.
11. Poesie di Mahdumquli scelte dai Turkmeni di Gombad-e Kavus, in A. Gallotta - U. Marazzi (a c. di), Studia Turcologica Memoriae Alexii Bombaci Dicata, Napoli, Istituto Universitario Orientale, Seminario di Studi Asiatici, Series Minor XIX 1982, pp. 55-62.
12. Molla Penah Vaqif: Vita e Qosma, in Per l’undici di marzo, “Quaderni del Seminario di Iranistica, Uralo-Altaistica e Caucasologia dell’Università degli Studi di Venezia”, n. 21 (parte terza), 1983, 81 pp.
13. Flash-back sul Maestro d’amore, in “Esotismo di riflesso e autodenigrazione. Due voci dell’Islam di ieri”, Suppl. a “Oriente Moderno”, n.s., n. 2, Roma 1983, pp. 9-93.
14. Sul Turco nel ‘700: allori speculari e fiochi lumi, in A. Gallotta, U. Marazzi (a c. di), La conoscenza dell’Asia e dell’Africa in Italia nei secoli XVIII e XIX, Vol. I, Napoli 1984, pp. 661-682.
15. Qövsi Tabrizi- Sotto l’arco del sopracciglio, “In forma di parole”, V, 1, Elitropia, Reggio E., 1984, pp. 17-34.
16. La poesia “georgiana” di Vaqif, in Georgica I, “Quaderni dell’Istituto di Iranistica, Uralo-Altaistica e Caucasologia dell’Università degli Studi di Venezia”, n. 22, Roma 1985, pp. 85-92.
17. Venezia e i Veneziani nella letteratura ottomana, in Venezia e i Turchi, Milano, Electa, 1985, pp. 144-154.
18. Del mappamondo turco a forma di cuore, in Venezia e i Turchi, cit. pp. 155-159, (con G. Vercellin).
19. Ali Shir: cento verbi sprecati?, in "Annali di Ca' Foscari" XXVII,    3, 1988 (serie orientale, 19), pp. 49-67.
20. Sul tarh-ì jedid, "art nouveau", dei Jaq'eli di Bayazid, in L. Magarotto e G. Scarcia (a c. di), Georgica II, Materiali sulla Georgia Occidentale". Quaderni del  Dipartimento di Studi eurasiatici dell'Università degli Studi    di Venezia, n.3, Bologna, Il  cavaliere azzurro 1988, pp. 141-180.
21. Dar Sejd-i Nava, in G. Bellingeri, G. Vercellin (a c. di), Studi eurasiatici in onore di M. Grignaschi, "Eurasiatica 5", Venezia, 1988, pp. 215-232.
22. Le voyage "païen" d'Artuhi à la recherche d'Efromya, in K.  Sagaster (Ed.). "Religious and Lay Symbolism in the Altaic World”, Proceedings XXVII Permanent International Altaistic Conference (PIAC), Wiesbaden, Harrassowitz, 1989, pp.55-61.
23. Fasce "altaiche" del mappamondo turco-veneziano, in G. Stary (Ed.), "Proceedings…     XXVIII PIAC",  Wiesbaden, Harrassowitz 1989, pp. 11-32.
24. Il Sa'eb turco, in G. Scarcia (a c. di), "Majmu'e-ye Bahariyye", Roma 1989, pp.45-66.
25. Dall'Asia Interiore all'Asia Anteriore, in Turchia, volume coordinato da G.Bellingeri, Milano, Tci, 1990, pp.23-30.
26. Cristianesimo, Islam, e Legati d'Iran, ivi, pp.105-109.
27. La Turchia musulmana, ivi, pp. 153-158.
28. D'Istanbul e di Periferie, ivi, pp. 201-209.
29. Recensione a R. Mantran (sous la direction de), Histoire de l'Empire Ottoman, Paris Fayard 1989, in "Annali di Ca' Foscari", XXIX, 3,  1990   (serie orientale), pp. 338-348.
30. Ju. Lermontov - Fatali Axundov: in morte di Puškin. Divergenze  sincroniche, "In forma di parole", N.S., anno II, n.1,  genn.-febbr.-marzo 1991, pp.73-98.
31. Note sui rapporti letterari "tataro"-russi nell'Ottocento, in "Letterature di frontiera-Lettératures Frontalières", Rivista diretta da G.Trisolini, anno I, n. 1, gennaio-giugno 1991, pp. 199-210.
32. Venezia e il Turco. Dalla Cancelleria Ducale a Ca' Foscari, in S. Perosa,  M. Calderaro, S. Ragazzoni (a c. di),  Venezia e le lingue e letterature straniere, Roma Bulzoni 1991, pp.55-69.
33. Piangere in circolo, in B.Scarcia-Amoretti, L.Rostagno (a c. di), "Yâd-nâma in memoria di Alessandro Bausani", vol.II: Storia della Scienza-Linguistica-Letteratura, Roma 1991, pp.259-273.
34. Non solo Ashiq-Kerib. Quale altro Ashuq?,  in G. Scarcia (a c. di), Ashik-Kerib, Quaderni  del Dipartimento di Studi eurasiatici, Università degli Studi di  Venezia, n.28, Venezia  1991, pp. 17-105.
35. Orhan Pamuk, Roccalba, trad. e cura di G. Bellingeri Milano, Frassinelli 1992, 172 pp.
36. L'Impero Ottomano verso l'Europa, in Impero Ottomano ed Europa,  “Quaderni Al-Farabi” n.4, Palermo, 1993, pp.13-36.
37. Lapis, lapidazione e lapide di Seyyid Battal Gazi, in "Rivista di Studi orientali", LXVI, fasc. 3-4 (1992), 1993, pp. 257-265.
38. Di vezzi e del sangue: attitudini europee e rifugi eurasiatici, in R. Tolomeo (a c. di), Ungheria: isola o ponte?, Roma, 1993, pp. 59-73.
39. Prefazione a: M.Kappler, Turcismi nell'Alipasiadha di Chatzi Sechretis, in  "Eurasiatica, Quaderni del Dipartimento di Studi eurasiatici", 31, Torino, Zamarani 1993, pp. IX-X.
40. Anatolia-Anadolu: sorgente e "gravida madre", in "Annali di Ca' Foscari", XXXII, 3, (Serie Orientale, 24), 1993, pp. 329-333.
41. Premessa a  A. M. Sharipov, Le opere di Kul Sharif: una fonte per la storia della letteratura tatara del '500, e traduzione dal russo, in “Annali di Ca' Foscari”,  XXXII,3, (serie orientale 24), 1993, pp.319-328.
42. Balcanici Ottomani, in M. Nordio (a c. di), Balcanizzazione – Balcanizzazioni,  “Letterature di Frontiera - Littératures Frontalières”, IV, n.1, 1994, pp. 241-248.
43. Voci del Seicento Ottomano, in R. Simonato (a c. di), Marco d'Aviano e il suo tempo. Un Cappuccino del Seicento, gli Ottomani e l'Impero, (Atti del Convegno storico internazionale, Pordenone 12-13 novembre 1993), Pordenone, Ed. Concordia Sette 1994, pp. 59-95.
44. Un document inedit concernant l'activité de Raimondo D'Aronco à Istanbul, (con D.Barillari), “Observatoire Urbain d'Istanbul”, Institut Français d'Etudes Anatoliennes, « Lettre d'information » n. 7, décembre 1994, pp. 19-22.
45. Nostra Celeste Cupola, in M. Nordio (a c. di), Continuità e false continuità in Eurasia, “Letterature di Frontiera - Littératures Frontalières”, a.IV, n.2, luglio-dicembre 1994, pp. 161-174.
46. Un frammento di storia veneto-ottomana a Piacenza (sul ms. turco “Landi 246” della Biblioteca Comunale: La Pace Perpetua del 1733), in “Bollettino Storico Piacentino”, XC, luglio-dicembre 1995, pp. 247-280.
47. Yakup Kadri Karaosmanoglu, Nur Baba, a cura, e con una nota, di G. Bellingeri, Postfazione di E. Zolla, Milano, Adelphi 1995, pp.155 + IX.
48. La perfezione in difetto di Shâh Ismâ‘îl Khatâ’î, “Annali di Ca’Foscari», XXXIV, 3, 1995 (serie orientale, 26), pp. 319-325.
49. Turchia. Orgoglio di Microasia che rivive, in E. Bettini (a c. di), Approdi, Antologia di poesia mediterranea, Milano Marzorati 1996, pp. 501-529.
50. Parola di Babur, effetti tûtî, in D. Bredi e G. Scarcia (a c. di), Ex libris Franco Coslovi, (“Eurasiatica”, 40),  Venezia, Poligrafo 1996, pp. 137-145.
51. Note sparse di Na‘ima su Tatari e Cosacchi, in  L’Ucraina del XVII secolo tra Occidente e Oriente d’Europa,  (I Convegno Italo-Ucraino, Kiev 13-16 settembre 1994), Accademia delle Scienze di Ucraina - Fondazione G.Cini), Kyiv-Venezia 1996, pp. 136-153.
52. Recensione a: I “Documenti turchi” dell’Archivio di Stato di Venezia. Inventario della miscellanea a cura di A. Pia Pedani Fabris, con l’edizione dei  regesti di A. Bombaci, Pubbicazioni degli Archivi di Stato, Strumenti CXXII, Ministero per i Beni culturali e ambientali, Roma 1994, (pp. LXXII + 697 + 6 mappe), «Annali di Ca’ Foscari», XXXV, 3, 1996 (serie orientale, 27), pp. 516-520.
53. Recensione a: Victoria Rowe Holbrook, The Unreadable Shores of Love. Turkish Modernity and Mystic  Romance, Austin University of Texas Press 1994, (pp. XIV + 217), «Annali di Ca’ Foscari», XXXV, 3, 1996 (serie orientale, 27), pp. 520-531.
54. Rifrazioni Timuridi, in M. Bernardini (a c. di), La civiltà timuride come fenomeno internazionale, «Oriente Moderno», n.s. XV [LXXVI], 2, 1996 (ma 1997), pp. 499-515.
55. Orhan Pamuk, il Mare Bianco e i Neri Entroterra, (commento a O. Pamuk, Considerazioni sul Torbido Entroterra Anatolico, traduzione di G. Bellingeri), in «Letterature di Frontiera - Littératures Frontalières», VII, 1, gennaio-giugno 1997, pp. (17-21) -28.
56. Cimmeria proscenio, la Rus’ sullo sfondo, e Tatari, drammi, Ucraini compressi, in L. Calvi, G. Girando, L’Ucraina del XX secolo,  Padova, Romanin 1997, pp. 16-43.
57. Convoglio e convito, in G. Bellingeri, C. Manfredi, G. Scarcia (a c. di), Aleksandr Volkov, Motivi Uzbechi, (Eurasiatica 30), Venezia, Poligrafo 1998, (247 pp.), pp. 165-247.
58. Dalla Cilicia all’Alpe Adria, sull’Arca: a proposito di un riconoscimento a Yasar Kemal, «Letterature di Frontiera –Littératures Frontalières», VIII, 1-2, numero unico 1998, pp. 103-112.
59. Nuove note turche in margine al “Romanzo d’Alessandro”, in R. B. Finazzi e A. Valvo, La diffusione dell’eredità classica nell’età tardoantica e medievale. Il “Romanzo d’Alessandro” e altri scritti, Atti del Seminario Internazionale di Studio (Roma-Napoli, 25-27 settembre 1997), Alessandria, Edizioni dell’Orso 1998, pp. 21-44.
60. Shaikh Ghalib, From A to B, in «Edebiyat», vol. 9, 1998, pp. 277-291.
61. Carte veneziane sulle terre romene e sui Cantemir. (Le romanità ineludibili), in S. Graciotti (a c. di),  Italia e Romania, due popoli e due storie a confronto (secc. XIV-XVIII), Venezia, Fondazione Cini - Firenze, Leo S. Olschki 1999, pp. 3-31.
62. Consenzienti e coetanei: i neoi di Kavafis, in G. Scarcia (a c. di),  Bipolarità imperfette, (Eurasiatica, n. 56), Venezia, Cafoscarina 1999, pp. 23-43.
63. Questioni di Turco di Turchia e Ortak Dil («Lingua comune»), in E. Banfi (a c. di), Percorsi socio - e storico-linguistici nel Mediterraneo, (Labirinti, n.40), Dipartimento di Scienze Filologiche e Storiche dell’Università degli Studi di Trento, Trento 1999, pp. 333-364.
64. La saveur du pain, du sel , du savoir: à Khiva et Moscou (Magdymguly et Andrej Platonov), in G. Stary (Ed.), «Central Asiatic Journal», 43 (1999) 1, pp. 10-20.
65. La prepotente nostalgia della sorella maggiore (sulla riunificazione del “far dire” turco), in L. Calvi (a c. di), Unioni, Leghe e Disunioni d’Eurasia, (Atti dell’omonimo Congresso internazionale, Venezia, 16-17 Aprile 1997), «Letterature di Frontiera - Littératures Frontalières», IX, 1, gennaio - giugno 1999, pp. 23-29.
66. Il “Romanzo d’Alessandro” dell’Istituto Ellenico di Venezia. Glosse turche gregarie, in A. Pioletti e F. Rizzo Nervo (a c. di), Il viaggio dei testi, (Atti del III Colloquio internazionale “Medioevo romanzo e orientale”), Biblioteca dell’Istituto Ellenico – Rubbettino, 1999, pp. 315-340.
67. Sulle origini di un percorso, in C. Lo Jacono (a c. di), In memoria di Alessandro Bausani nel decennale della morte, 1988-1998, “Oriente Moderno”, n.s., XVII (LXVIII), 3 - 1998 (ma ‘99), pp. 435-442.
68. N. Hikmet,  Il Nuvolo innamorato, trad. e postfazione di G. Bellingeri, Milano, Mondadori 2000, 112+ XIX pp.
69. Tatari: altri elementi culturali nell’Ucraina del XVIII secolo, in A. Pavan, M.M. Ferraccioli, G. Giraudo, L’Ucraina del XVIII secolo, “Eurasiatica”, (Quaderni del Dip.to di Studi eurasiatici, Univ. degli Studi Ca’ Foscari di Venezia), n. 58 (“Ucrainica Italica”, 3), Padova, E.V.A. 2000, pp. 22-35.
70. Il mito nell’astuccio, in Miti antichi e moderni tra Italia e Ucraina, vol I, a c. di K. Kostantinenko, M. M. Ferraccioli, G. Giraudo, «Eurasiatica, Quaderni del Dip.to di Studi eurasiatici, Univ. degli Studi Ca’ Foscari di Venezia», n. 62 (Ucrainica Italica 4), E.V.A., Padova 2000, pp. 24-54.
71. Starouzbekskij Jazyk: radici aeree, in A. Carli, B. Tötössy, N. Vasta (a c. di), Amant alterna Camenae, Studi linguistici e letterari offerti a A. Csillaghy in occasione del suo 60° compleanno,  Alessandria, Edd. Dell’Orso 2000, pp. 219-231.
72. Fonti venete sulla battaglia del Prut (Luglio 1711), in A. Bulei (a c. di),  La Romanità orientale e l’Italia. Storia e attualità, (Atti del Convegno tenuto a Venezia, 23 giugno 2000, Commissione Nazionale di Romania per l’UNESCO – Istituto Romeno di Cultura e di Ricerca Umanistica di Venezia), Bucarest, Ars Docendi 2000, pp. 45-56.
73. La Turchia e i due Mediterranei. Su due recenti rapporti ufficiali turchi, «Letterature di Frontiera – Littératures Frontalières», 2000, pp. 211-234
74. Il Golfo come appendice: una visione ottomana, in S. Graciotti (a c. di), Mito e antimito di Venezia nel bacino adriatico (secoli XV-XIX), (Serie «Media et Orientalis Europa», 1, della Fondazione G. Cini), Roma, Il Calamo 2001, pp. 1-21.
75. La Tundra e la Qibla. Considerazioni su Puškin e l’Oriente, in S. Bertolissi (a c. di), Puškin e l’Oriente, (Atti del Convegno internazionale svoltosi presso l’Istituto Universitario Orientale di Napoli, 19 ottobre 1999) Napoli, M. D’Auria 2001, pp. 79-99.
76. Echi di pietre urlanti,  in G. Pagani Cesa e O. Obuchova (a c. di), Studi e scritti in memoria di Marzio Marzaduri, (“Eurasiatica”, Quaderni del Dipartimento di Studi eurasiatici, Università degli Studi Ca’ Foscari di Venezia, 66), Padova, C.L.E.U.P. 2002, pp. 25-36.
77. L’appello vespertino del creato, in “A Oriente! Rivista italiana di lingue e culture orientali”, (numero speciale multilingue: Il tempo in Oriente), a. III (2002), n. 7, pp.100-105.
78. Fuga da Bisanzio per un’altra Fondamenta: nostalgia di Iosif Brodskij, in A. Niero – S. Pescatori (a c. di), Iosif Brodskij, un crocevia fra culture. Italia e oltre nella poesia e nella prosa di Iosif Brodskij, (Atti del convegno omonimo, Venezia, 25-26 maggio 2000),  Milano, MG Print on Demand 2002, pp.133-141
79. Nâzïm Hikmet, Il Nuvolo innamorato e altre fiabe, trad. di G. Bellingeri, I ed. Piccola Biblioteca Oscar Mondadori, Milano 2003, 124 pp.
80. Per altro verso, sul filo di un’idea, Postfazione a G. Bellingeri (a c. di), Turchia oggi 1, “Quaderni MERIFOR 1”, Bologna, il Ponte 2003, (207 pp.), pp. 203-207
81. Turco- Veneta, (“Analecta Isisiana”, LXV), Istanbul, ISIS 2003, 459 pp.
82. Venice and Central Asia after Marco Polo: some notes, in S. Pagani (ed.),  Italo-Uzbek Scientific Cooperation in Archaelogy and Islamic Studies: An Overview, (Rome, January 30, 2001), Foreword by B. Scarcia Amoretti, Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente, Institute of Archaelogy of the Academy of Sciences of Uzbekistan-Samarkand, al-Beruni Institute of Oriental Studies of the Uzbek Academy of Sciences-Tashkent, Rome 2003, pp. 197-268. Elena Caprioni in «Rivista degli Studi Orientali», LXXVII, fasc. 1-4 (2003), Pisa-Roma 2004, pp. 292-295.
83. Postfazione a N. Hikmet, Il Nuvolo innamorato, trad. e cura  di G. Bellingeri, II ed. Oscar Mondadori, Milano 2003, pp. 125-156.
84. Turco-Russica. Contributi turchi e orientali alla letteratura russa, (“Analecta Isisiana”, LXVIII), Istanbul, ISIS 2003, 262 pp.
85. Rog, urok, orak, orakul, in G. Bellingeri - G. Pedrini (eds.), Central Asia. A Decade of Reforms, Centuries of Memories, (Fondazione G. Cini, Venezia, Istituto Venezia e l’Oriente: “Orientalia Venetiana” XV), Firenze, L. S. Olschki 2003, (XVI-318 pp.), pp. IX-XVI; cfr la recensione di Elena Caprioni in «Rivista degli Studi Orientali», LXXVII, fasc. 1-4 (2003), Pisa-Roma 2004, pp. 292-295.
86.  Il cosmopolitismo esclusivo di Yahya Kemal, in S. Pellò (a c. di), Poesia nell’Oriente mediterraneo e islamico, Udine, Campanotto 2003, pp. 39-52.
87. Un prospetto geografico di Michele Membrè (1581), in U. Marazzi (a c. di), Turcica et Islamica. Studi in memoria di Aldo Gallotta, I, Napoli, Università “L’Orientale” 2003, pp. 15-36.
88.  Tra sbarre e cornici: “Sheykh Bedreddin” e Nazìm Hikmet, in G. Carbonaro, E. Creazzo, N. L. Tornesello (a c. di), Macrotesti fra Oriente e Occidente, (Atti del IV Colloquio Internazionale Medioevo Romanzo e Orientale, Vico Equense, 26-29 ottobre 2000), Soveria Mannelli, Rubbettino 2003, pp.239-256.
89. Aspetti di una turcologia, in R. Favaro, S. Cristoforetti, M. Compareti (a c. di), L’Onagro Maestro. Miscellanea di fuochi accesi per Gianroberto Scarcia in occasione del suo LXX sadè, Venezia, Cafoscarina 2004, pp. 131-133.
90.  Sugli Sceriman rimasti a Giolfa, in B. L. Zekiyan e A. Ferrari (a c. di), Gli Armeni e Venezia. Dagli Sceriman a Mechitar: il momento culminante di una consuetudine millenaria, Venezia, Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti 2004, pp. 93-124.
91. Nota su Fuzuli e due olmaz, in Calin Felezeu (Coordanator), Studii şi cercetari de Turcologie contemporanea. Omagiu Profesurului Mihail Maxim, Cluj- Napoca, Tribuna 2004, pp. 123-125.
92. Lontano da Istanbul,  recensione a O. Pamuk, Neve, (Torino Einaudi 2004- Istanbul 2002), in “L’Indice”, n. 10, ottobre 2004, p. 21.
93. Greco-romanità e Morea turco-veneta: in margine a un Regno di equivoci, in A.Stouraiti, M. Infelise ( a c. di), Venezia e la guerra di Morea. Guerra, politica e cultura alla fine del '600, Milano, Franco Angeli 2005 pp. 143-186.
94. Un gioco brutto, anche se corto, in G.Macchiarella (a c. di), Alpaghian, Raccolta di scritti in onore di A.Alpago Novello, Napoli, Scriptaweb 2005 (www.scriptaweb.it), pp 1-4
95. Canti dal Bosforo, a c. di L.Rotta, G.Bellingeri, <<Poesia>>, luglio-agosto 2005, pp. 61-70.
96. Yahya Kemal,  Nostra Celeste Cupola, introduzione, trad. e cura di G.Bellingeri, Milano, Ariele 2005, (pp VII-XLII, Introduzione, pp. 189-210, Note). ISBN 888648044X
97. Presentazione di Sunay Akın, AntiQuori, a c. di L.Rotta, G.Bellingeri, Roma, Fermenti-Fondazione M.Piazzolla 2005, (pp. 3-7), 77 pp.
98. Un’estrema tipologia del “Codex Cumanicus”,  in P. Schreiner e F. Schmieder (a cura di), Il Codice Cumanico e il suo mondo, (Centro Tedesco di Studi Veneziani – Biblioteca Nazionale Marciana, Venezia), Roma, Edizioni di Storia e Letteratura 2005, pp. 45-71.
99. Cervantes e Don Chisciotte a casa di ‘Othmân, in A. Scarsella (a c. di), Quixote/Chisciotte MDCV-1605, Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana – Università Ca’ Foscari 2005, pp. 121-134.
100. Carte cipriote, postfazione a G. Bellingeri - M. Kappler (a c. di), Cipro oggi (“Quaderni Merifor”, n. 4), Bologna, Il Ponte 2005, pp. 73-77.
101. Di veneti nodi irrisolti su seta agemina, in M. Bernardini, N. Tornesello (a c. di), Scritti in onore di G. M. D’Erme, Napoli, L’Orientale 2005, pp. 111-123.
102.  Su due manoscritti “illirico-veneti” e l’Impero ottomano del XVIII secolo: segnalazioni e richiami,  in “Atti”, IX Convegno Internazionale di Storia Ottomana, Dubrovnik agosto 2001 – Ankara- Bilkent University, 2005, pp. 221-246.
103.  Orhan Pamuk, Il castello bianco, Romanzo, trad. di G. Bellingeri, (già Roccalba, Milano, Frassinelli 1992), Torino, Einaudi 2006, 170 pp.
104.  Sui Tartari Nogai nelle fonti venete. Implicazioni “gotiche” e melomani, in N. Grandi, G. Iannàccaro, Zhì, Scritti in onore di E. Banfi in occasione del suo 60° compleanno, Cesena-Roma, Caissa Italia 2006, pp. 27-46.
105. Da Padre Tadeusz a Pan Tadeusz, via Venezia: stampa turca, manoscritto italiano, impronta polacca, in A. Parzymiès (Ed.), Studies in Oriental Art and Culture in Honour of Professor Tadeusz Majda, Varsaw, Academic Publishing House Dialog, 2006, pp. 55-59.
106. Aspetti universali e luoghi comuni nella cultura turca, in M. Nordio (a c. di), Sguardo a Oriente. Asia Centrale, Pakistan, Afghanistan, Turchia, Venezia, Marsilio 2006, pp. 61-72.
107. Statues de chair entre classicisme grec et turcité soviétique, in M. Kappler (Ed.), Intercultural Aspects in and around Turkic Literatures, Wiesbaden, Harrassowitz 2006, pp.147-161. ISBN 9783447052856
108. Il distacco del viaggiatore: itinerari testuali e ricognitivi verso l’Asia Centrale, in G. Pedrini (a c. di), ad Orientes. Viaggiatori veneti lungo le vie d’Oriente, Comune di Montecchio Vicentino, Arti grafiche Leoni 2006, pp. 61-128.
109. Sulla scia della presa turca di Otranto: nostalgie e maniere ottomane nella poesia di Yahya Kemal, in L. Avellini e N. D’Antuono (a c. di), Custodi della tradizione e avanguardie del nuovo sulle sponde dell’Adriatico, Libri e biblioteche, collezionismo, scambi culturali e scientifici, scritture di viaggio fra Quattrocento e Novecento, (Atti del Convegno internazionale di Studi, Pescara, 25-28 maggio 2005, promosso dalle Facoltà di Lingue e Letterature straniere delle Università di Chieti-Pescara, Bologna, Bari, Udine), Bologna, Clueb 2006 (ma 2007), pp. 219-230.
110. Col senno di prima : aspetti e motivi del recupero veneziano della cultura turco-ottomana, in E. Concina, E. Molteni e A. David (a c. di), Venezia e Istanbul. Incontri, confronti e scambi, (Catalogo della mostra “I Turchi in Europa”, giugno-ottobre 2006, Palmanova, Udine, Trieste…), Udine, Forum 2006, pp. 31-39.
111. Iosaphath Barbaro fra Tartaria e Persia: ipotesi sulle solite “cose aldite”, in G. Carbonaro, M. Cassarino, E. Creazzo e G. Lalomia (a c. di), Medioevo romanzo e orientale. Il viaggio nelle letterature romanze e orientali (Atti del V Colloquio Internazionale/ VII Convegno della Società Italiana di Filologia Romanza, Catania-Ragusa, 24-27 settembre 2003), Soveria Mannelli, Rubbettino 2006, pp.91-127
112. Mario Levi, Istanbul era una favola, romanzo, trad. dal turco di G. Bellingeri e P. Ragazzi, Milano, Baldini Castoldi Dalai ed., 2007, 830 pp.
113. Difficile idillio tra muri e frontiere, pref. a I. Hadji Kyriakos, Taxideuontas Mesogeion – Viaggiando il Mediterraneo, Gangemi-Fondation Marc De Montalembert, Roma 2007, pp.3-6.
114.  Altri Turchi, altro islam. Venezia, le steppe, la Persia, in S. Carboni (a c. di), Venezia e l’Islam, 828-1797, (Catalogo della mostra omonima, Venezia, Palazzo Ducale, 28 luglio-25 novembre 2007), Venezia, Marsilio 2007, pp. 51-67; cfr. inoltre, ivi, le schede n. 25 e 28, rispettivamente sul Mappamondo turco-veneziano a forma di cuore, XVI sec., con traduzione delle glosse ottomane relative agli imperi islamici, e sul “Segna-qibla”, Istanbul 1738, con traduzione del testo illustrativo ottomano, pp. 326-328.
115. Sui “Turcismi”di Ismail Kadare, in forma di lettera all’Autore, in A. Scarsella, G. Turano (a c. di), Leggere Kadare. Critica, ricezione, bibliografia,  (Atti della Giornata di Studi, Venezia, 13 giugno 2006), Biblion, Milano, 2008, pp. 96-104.
116. Lo spirito è il respiro. Nota sui corpi narranti di Orhan Kemal, in Orhan Kemal, La lotta per il pane, trad. di B. La Rosa, a c. di G. Bellingeri, Venezia, lunargento 2008, (174 pp.), pp. 7-18.
117. A. Altan, L’amore è come la ferita di una spada, trad. di G. Bellingeri e P. Ragazzi, Milano, Bompiani 2008, 450 pp.
118. M. Levi, La nostra più bella storia d’amore, trad. di G. Bellingeri e P. Ragazzi, Milano, Baldini, Castoldi, Dalai editore, 2008, 205 pp.
119.  O. Pamuk, Altri colori. Vita, arte, libri e città, trad. di G. Bellingeri e Ş. Gezgin, Torino, Einaudi 2008, 519 pp. ISBN 9788806194185
120.  Il Dede Korkut tra esemplarità e fondamenta al primato, prefazione a F. Salomoni (a c. di), Il Libro di Dede Kor-kut, Milano, Aquilegia edizioni-Micron, 2008,  (231 pp.) pp.7-9.
121.  Sguardi turco-ottomani su Venezia e i Veneziani, in U. Israel (a c. di), La diversa visuale. Il fenomeno Venezia osservato dagli altri, Roma-Venezia, Edizioni di Storia e Letteratura-Centro Tedesco di Studi Veneziani, 2008, pp. 39-74.
122. Un mucchietto sparso di versi persiani e turchi tradotti a Venezia, in D. Bredi, L. Capezzone, W. Dahmash, L. Rostagno (a c. di), Scritti in onore di B. Scarcia Amoretti, vol. I, Roma, Edizioni Q, 2008, pp. 121-132.
123.  Venezia, uno specchio, la ruggine. Perifrasi repubblicane intorno agli Imperi ottomano e safavide, in A. Ferrari, F. Fiorani, F. Passi, B. Ruperti (a c. di),  Semantiche dell’impero, atti del Convegno di Facoltà 21 febbraio 07-14 e 15 maggio 08, (Venezia, Università Ca’ Foscari, Facoltà di lingue e letterature straniere), Napoli, Scripta Web 2009, pp. 57-84.
124. Curatela della Mostra e del Catalogo bilingue Venezia e Istanbul in epoca ottomana/Osmanlı Döneminde Venedik ve Istanbul, Milano, Electa 2009,  299 pp. Con diversi saggi, pp. 20-29; 82-98; (in collaborazione con N. Őlçer, direttore del Museo Sakip Sabancı). La Mostra esponeva duecentotrenta opere, messe a disposizione, per la maggior parte, dalla Fondazione dei Musei Civici Veneziani, nonché dai Musei d’Istanbul (Topkapı, Pera, Nedim Tör, Sabancı). L’evento è stato curato dal sottoscritto per conto del Ministero degli Affari Esteri in occasione della visita di Stato in Turchia del Presidente della Repubblica Italiana, S. E. Giorgio Napolitano e del Ministro degli Esteri F. Frattini. Mostra ospitata  sul Bosforo, presso il Museo Sakip Sabancı a Emirgân, Istanbul, dal 18 novembre 2009; rimasta aperta fino al 21 marzo 2010. ISBN 978 88 370 7251 3
125. I riflessi, i ritorni, le ombre / Yansımalar, Geri Dönüşler, Gölgeler, Saggio introduttivo a G. Bellingeri, N. Őlçer (a c. di) Venezia e Istanbul in epoca ottomana/Osmanlı Döneminde Venedik ve Istanbul, catalogo della mostra omonima, cit., pp. 20-24/25-29.
126. Da Venezia a Istanbul: un ritorno / Venedik’ten Istanbul’a: bir dönüş, Introduzione generale alle cinque sezioni del Catalogo Venezia e Istanbul in epoca ottomana/ Osmanlı Döneminde Venedik ve Istanbul,  Milano, Electa 2009, pp. 82-83.
127. L’immagine ritrovata/Imgelere kavuşmak p. 86; Un mondo in turco e un mappamondo in forma di cuore/Türkçe bir dünya ve yürek şeklinde bir dünya haritası, p. 98; Le lettere tornano a parlarci/Edebiyat bizimle yeniden sohbet ediyor, p. 150; Le correnti del Bosforo/Boğazın akıntıları, p. 230, rispettivamente Presentazioni specifiche delle sezioni I, II, III, IV del Catalogo Venezia e Istanbul in epoca ottomana/Osmanlı Döneminde Venedik ve Istanbul, cit., p. 86, 98, 150, 230.
128. Storia dei Turchi/ Turklerin Tarihi; e Mappamondo cordiforme (967 dell’egira/1559)/Yürek şeklindeki dünya haritası, p. 99, schede per il Catalogo Venezia e Istanbul in epoca ottomana/Osmanlı Döneminde Venedik ve Istanbul, cit., rispettivamente p. 92 e 99.
129. Nâzım Hikmet et l’Italie : à travers livres et revues, in M. Bozdémir et T. Muhidine (sous la direction de), Nâzım Hikmet. Héritage et modernité, Pétra - Littérature comparée/Histoire et Critique, Paris 2010, pp. 201-221
130.  Due manoscritti veneziani di storia turco-persiana, una fonte ottomana e G.M. Angiolello, in G. Pedrini-N. Veladiano (a c. di), Itinera Orientalia. Itinerari veneti tra Oriente e Occidente. Relazioni di viaggio tra identità e alterità, (Atti del Convegno omonimo, Vicenza, Biblioteca internazionale “La Vigna”, 28 novembre 2009), Vicenza,  Editrice Veneta, 2010,  pp.23-94. ISBN 978 88 8449 483 2
131.  Some Venetian Sources on Cultural Landscapes of “Caramania”, in Evangelia Balta and Matthias Kappler (eds.),   Cries and Whispers in  Karamanlidika Books , Proceedings of the First International Conference on Kara-manlidika Studies (Nicosia, 11th–13th September 2008), Harrassowitz, Wiesbaden 2010, pp. 79-91 ISBN  9783447061858
132.  Mario Levi, La vita è un bagaglio a mano, Romanzo, trad. di G. Bellingeri e P. Ragazzi, B.C. Dalai editore, Milano 2010, 105 pp.
133.  Geostrategia e letteratura turca: passi e scorci, in «liMes, Rivista italiana di geopolitica», 4/2010 (Il ritorno del Sultano. Come nasce la Grande Turchia), pp. 219-231.
134. A proposito di “autobibliografia”, postfazione a Nâzım Hikmet, Gran bella cosa è vivere, miei cari, romanzo, a c. di G. Bellingeri,  trad. di F. Beltrami, Mondadori, Milano 2010, (252 pp.) pp. 243-252
135.   Il nemico del nemico: gesta turche, conflitti correligionari, spaesati ideali cavallereschi, in A. Camerotto e R. Drusi (a c. di), Il nemico necessario. Duelli al sole e in ombra tra le parole e il sangue, (Atti dell’incontro di studio omonimo, Venezia, 17-18 dicembre 2008),  S.A.R.G.O.N., Padova 2010, pp. 161-196. ISBN 978-88-95672-12-0
136.  Variazioni sulla solitudine, pref. a Oğuz Atay, Aspettando la paura, a c. di G. Bellingeri, trad. di Ş. Gezgin e G. Bellingeri, postfaz. di Orhan Pamuk, Venezia, Lunargento 2011, (227 pp.), pp. 7-24. ISBN 978-88-96058-03-09
137.  Di Nergis, principessa ottomana, e Ippolita Sforza: due orazioni recitate in uno scenario culturale condiviso, in M. Bernardini - Al. Taddei (a c. di), Études en l'honneur de J.-L. Bacqué-Grammont, in "Eurasian Studies", 2010/VIII (ma 2011),  pp. 1-7. ISSN  (1722-0750) 9 771722 07500
138. Tra le iperboli e l’equilibrio: le pacate considerazioni ottomane e veneziane a ridosso di Lepanto, in E. Visintainer, G. Scarante, F, Panizza, F. Cardini (a c. di), Oltre Lepanto, dallo scontro di ieri all’intesa di oggi, Atti dei Convegni omonimi, Venezia-Trento, 11-12 novembre 2011, Vox Populi, Pergine Valsugana 2012, pp. 247-262. Isbn 978-88-90735-50-9
139. Nedîm: la Canzone d’Istanbul nel primo Settecento. Odi, canti, liriche dal Corno d’oro, Milano, Ariele 2012, pp. XLVII -255, ISBN 88-97476-12-2
140. Un uomo allo specchio. La poesia di Cahit Sıtkı Tarancı, in Cahit Sıtkı Tarancı, un uomo allo specchio, Postfazione e cura di G. Bellingeri, trad. dal turco di N. Adabağ, Presentazione di P. Angeleri e N. Adabağ, Venezia, Lunargento (collana “Qavsciacco”, diretta da G. Bellingeri), 2012,  (237 pp.), pp. 225-237, ISBN 978-88-96058-08-4

 
» Indietro